Ulteriori informazioni

 

Niscemi onlie

  

Niscemi onlie

 

Contatto-Indirizzo mail

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

 

 

SCIOPERO RACCOLTA RIFIUTI A NISCEMI, AZIENDE: “PROTESTA PER PAGAMENTI IN RITARDO DI UN SOLO GIORNO”
Fonte: quotidianodigela.it - 21/09/2019
Di  Redazione
Niscemi. Non accettano quanto sostenuto dal segretario aggiunto dell’Ugl Igiene ambientale Orazio Caiola, che ha annunciato lo sciopero dei lavoratori della raccolta rifiuti per il prossimo 3 ottobre. Gli operai impegnati nel servizio a Niscemi incroceranno le braccia. I legali delle aziende Ambiente Italia e Mecogest, che gestiscono i subappalti, escludono che ci siano stati ritardi ingiustificati nei pagamenti dovuti ai lavoratori. “Oggi i dipendenti in servizio nel Comune di Niscemi sono in attesa dello stipendio relativo al mese di agosto che, secondo il Contratto collettivo nazionale di lavoro della categoria, può essere versato entro il quindicesimo giorno del mese successivo, e dunque entro il giorno 15 settembre – scrivono gli avvocati Alessandra Greco e Salvatore Falzone – tuttavia, il 16 settembre, i dipendenti, rappresentati dal segretario Orazio Caiola, si sono rivolti al prefetto di Caltanissetta per annunciare lo sciopero del 3 ottobre. Dunque, è bastato un solo giorno di ritardo nel pagamento degli stipendi per giungere alla proclamazione”.

I vertici delle aziende gelesi che gestiscono i subappalti a Niscemi ritengono pretestuosa l’azione sindacale messa in atto. “Non ci sorprende che i lavoratori abbiano deciso di azionare il legittimo strumento dello sciopero. Piuttosto, sono le diffamatorie modalità con le quali la questione è stata pubblicizzata che mal rappresentano la realtà dei fatti. Usando espressioni come “è finita la pazienza e il buon senso nell’aspettare altro tempo” – continuano riferendosi alle dichiarazioni di Caiola – si finisce per generare nell’opinione pubblica l’errato convincimento che svariate volte la ditta abbia tardato nel pagamento di diverse mensilità, con conseguente danno all’immagine. La realtà, dunque, è ben diversa. Volendo usare gli stessi termini, la pazienza ed il buon senso sono finiti dopo un solo giorno di ritardo. Ritardo che, peraltro, è dipeso esclusivamente da quello che purtroppo le stazioni appaltanti si trovano spesso a dover affrontare per carenza di liquidità. La società Ambiente Italia, che con estrema professionalità opera nel settore rifiuti da ventidue anni, e Mecogest srl, auspicano in un tempestivo intervento del Comune di Niscemi, al fine di soddisfare i diritti dei lavoratori oltreché quelli dei cittadini che giorno 3 ottobre potrebbero rimanere sforniti del servizio di raccolta rifiuti”.  
Leggi articolo originale dalla fonte

 
Commenta/condividi questo articolo sulla nostra pagina fecebook:  

Niscemi online

 
 

 

   

 
 
 

© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Cosa facciamoContatti